Petralilium in Praesepio

Nella autorevole cornice della Chiesa del Monte di Pietà visitare questo presepe è una esperienza unica ed emozionante grazie alla sensazione di essere come Gulliver nel Paese di Lilliput. Petralilium in Praesepio, l’originale presepe che riproduce fedelmente scorci e monumenti di Petralia Sottana, grazie a un paziente lavoro di arte e  maestria artigiana, ha riprodotto in scala  non solo i monumenti, ma gli angoli più suggestivi del paese. Presepe di Natale, allestito per la prima volta nel 1998, in un tentativo, ben riuscito e piuttosto originale di interpretare l’evento religioso in rapporto diretto con il contesto della società civile locale e della lunga e interessante sua storia. Questo nuovo modulo ha consentito di porre l’accento, nella ricostruzione del Presepe, sui momenti più significativi, di essa riconoscibili negli antichi e pur sempre pregevoli manufatti tuttora esistenti, sia quelli particolarmente legati alla presenza e alla funzione della religione nella vita di ogni giorno, sia gli altri più strettamente riferibili alla vita civile e sociale della Comunità. La ricostruzione in miniatura di molti di essi concorre a far rivivere in maniera immediata ed efficace, le epoche a cui si riferiscono, stimolando il visitatore a trasferirsi, senza forzature anzi con immediatezza, in momenti della vita di allora, che apparirebbero lontani e freddi anche se conosciuti attraverso altre fonti anche autorevoli. Gli attrezzi agricoli, come l’aratro e gli altri anch’essi rudimentali, riprodotti con fedeltà, testimoniano come le tecniche utilizzate per la coltivazione dei campi (la monocoltura del grano era assolutamente prevalente) siano pervenute da epoche lontanissime sostanzialmente identiche fin quasi ai nostri giorni. E ancora, quanto occorreva per la coltivazione della vite e per la produzione del vino, che in verità, nonostante l’altitudine, risultava generalmente di buona qualità.

Un po’ più di malinconia trasmette la riproduzione degli attrezzi indispensabili nei settori dell’artigianato, allora molto presente e di ottimo livello (calzolai, fabbri, falegnami), come fortemente ridimensionata è oggi un’altra attività nei secoli passati, fondamentalmente assieme alla granicoltura, la pastorizia con i suoi prodotti tipici eccellenti, richiesti spesso dai centri viciniori meno favoriti da pascoli abbondanti e particolari come quelli delle nostre montagne.
In questa direzione, pertanto, si è sviluppata la ricerca dei promotori della iniziativa, che così, senza nulla togliere al valore religioso della ricorrenza, contribuisce a trasmettere ad essa il calore della vita di altri tempi e i segni di quella operosità che, pur negli stenti e nelle privazioni comuni a tutti, era una costante distintiva delle nostre popolazioni, sempre laboriose e impegnate nel sostenere un’economia appesantita da non poche restrizione e vincoli anche naturali.
La sottolineatura di queste doti, ancora molto attuali, può servire anche come stimolo alle nuove generazioni, che, mutati i termini della nuova condizione, devono pur sempre essere presenti e accompagnare ogni progresso civile e umano.

È possibile visitare il presepe tutto l’anno prenotandosi al: 347 524 6413

Associazione “Petralilium in Praesepio”
Via Duomo c/o Chiesa del Monte di Pietà
90027 – Petralia Sottana (Pa)
Tel: 3475246413

";